Lisa

L’Apple Lisa fu uno dei primi personal computer creati dalla Apple Computer (società fondata nel 1976 da Steve Jobs, Steve Wozniak e Ronald Wayne). Venne progettato nel 1978 per poi essere ufficialmente lanciato nel 1983. Facevano parte del gruppo di lavoro per la progettazione del Lisa, oltre a Steve Jobs, anche Michael Scott e Mike Markkula. Su cosa si voglia nascondere dietro l’acronimo Lisa, vi sono due teorie: secondo alcuni simboleggiava la dicitura “Local Integrated System Architecture”; secondo altri si ispirava al nome della figlia di Steve Jobs.

Era un computer destinato all’uso professionale, poiché per quei tempi era uno dei più affidabili e veloci; non a caso poteva vantare d’essere il secondo computer dotato di interfaccia grafica, con un processore Motorola 68000, 1 MB di ram e un disco esterno con espansione massima di 5 MB.  Inoltre, il sistema operativo, il Lisa OS, nato appositamente per questo dispositivo, era uno dei più avanzati dell’epoca.

Rimase in commercio fino al 1985, ma, già nel 1984 venne rilasciata una seconda versione, il Lisa 2, che lasciava all’utente la possibilità di scegliere fra il Lisa 2/5 con un disco rigido da 5 MB e il Lisa 2/10 con un disco rigido da 10 MB; quest’ultimo poi venne chiamato Macintosh XL.

Il prezzo del Lisa oscillava fra i 3.500 e i 5.000 dollari a seconda della versione. Non erano certamente prezzi accessibili ad un pubblico medio, pertanto, il Lisa fu uno dei più grandi fallimenti della Apple. Tuttavia, il Lisa, anche se, come detto in precedenza, venne venduto fino al 1985, vide la sua vera e propria uscita dalla scena internazionale nel 1984 con la presentazione del Macintosh XL.

Leave a Comment